Salta al contenuto principale
loading

Protocollo valutativo.

Valutazione e monitoraggio dell’intervento residenziale con gli adolescenti tossicodipendenti e le loro famiglie.

L’Associazione Comunità Giovanile, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologa dello Sviluppo e della Socializzazione dell’Università degli Studi di Padova ha posto in essere un protocollo di valutazione e monitoraggio degli interventi con gli adolescenti tossicodipendenti e le loro famiglie. Il percorso è iniziato nel 2016.

Caratteristiche della valutazione

  • Longitudinale: valutazione iniziale, tappe di monitoraggio del trattamento, follow-up finale
  • Multi-informant:coinvolgimento degli operatori dell’equipe curante anche nel ruolo di informatori
  • Multi-method: integrazione di informazioni tratte da diverse tipologie di strumenti psicodiagnostici Multi-focus: valutazione di diverse aree di funzionamento individuale

Fasi della valutazione

  • Fase 0 Pre ingresso: Valutazione della Motivazione al Cambiamento.

  • Fase 1 ingresso: si svolge nell’arco temporale 0-3 mesi di permanenza del paziente in comunità e riguarda l’osservazione e l’assessment tramite strumenti psico-diagnostici specifici dell’utente e della famiglia. 

  • Fase 2 monitoraggio dell’intervento: vengono individuati due momenti di valutazione del paziente e della famiglia ad un intervallo di 6 mesi dalla prima valutazione (circa al 9° mese di permanenza in comunità). 

  • Fase 3 Valutazione alle dimissioni: quest’ultima valutazione avverrà in un intervallo di tempo variabile, e prima della dimissione e avrà come scopo la formulazione di un bilancio utile ai servizi coinvolti, alla scuola e alla famiglia nel momento in cui il paziente termina il proprio percorso comunitario. 

  • Follow up: viene strutturato e proposto già in fase di accoglienza come una progettualità inscritta nel percorso terapeutico. La valutazione di Follow up è prevista a 6, 12 e 24 mesi dalle dimissioni. 
    Gli aspetti indagati riguardano: il mantenimento dell'astensione dall'uso di sostanze psicotrope e la valutazione della capacità globale di gestire in modo positivo aspetti sociali (lavorativi e/o scolastici) e relazionali (famiglia, amicizie, partner). 

P